Chi siamo

L’Istituto Comprensivo di Rapolla, istituito con l’anno scolastico 1996/1997, successivamente intestato a "Mons. Alfredo Caselle", eminente cittadino di Rapolla, arciprete e pedagogo, stimato e apprezzato a livello nazionale, comprende tre strutture scolastiche: la scuola Statale dell’Infanzia, la scuola Primaria e la scuola Secondaria di Primo Grado e mantiene rapporti di collaborazione anche con la Scuola Privata dell’Infanzia “Pio XI”.

La Scuola dell’Infanzia, ubicata in via Aldo Moro, è una struttura di nuova costruzione circondata da un ampio giardino e comprende tre sezioni di 3, 4 e 5 anni e una sezione Primavera. Le aule, tutte spaziose e luminose, sono situate a piano terra.

La Scuola Primaria, in via San Lorenzo è un edificio che risale agli anni ’60, strutturata su due piani più un seminterrato adibito a mensa scolastica. Le aule occupate sono 10, di cui 5 a piano terra e 5 al primo piano. La scuola è dotata di un laboratorio multimediale, un’aula tv e un’ampia palestra utilizzata all’occorrenza anche per manifestazioni scolastiche varie.

La Scuola Secondaria di Primo Grado, in via C.A. Dalla Chiesa è un edificio abbastanza moderno, strutturato su due livelli con un ampio cortile esterno. Adiacente ad esso vi è un moderno palazzetto dello sport utilizzato dagli alunni per le attività motorie.

CONTESTO SOCIO-ECONOMICO

Rapolla conta all’incirca cinquemila abitanti. E’ un centro caratterizzato da un patrimonio storico-artistico e paesaggistico di grande interesse: di notevole pregio sono la cattedrale, la chiesa di Santa Lucia, la chiesa dell’Annunziata, la chiesa di San Biagio e  l’eremo della Madonna della Stella, la chiesetta più piccola d’Italia. Una grande risorsa è costituita dalle acque termali che, per le loro proprietà organolettiche e chimiche, sono utilizzate a scopo terapeutico e richiamano un gran numero di villeggianti che soggiornano nell’albergo adiacente.

La maggiore attività  del territorio è l’agricoltura che è specializzata nella coltivazione delle castagne, delle olive, dalle quali si ricava olio di ottima qualità (D.O.P.) e dell’ uva, dalla quale si ottiene un ottimo Aglianico.

Nonostante la presenza della FIAT, che ha creato nuove opportunità lavorative, molti giovani, soprattutto laureati, risultano disoccupati e costretti a spostarsi in altre città, anche all’estero.

Le strutture sanitarie sono rappresentate da un ambulatorio dipendente dalla A.S.P., da un presidio di guardia medica operante nei locali del pronto soccorso, da una sezione AVIS, AIDO. Operano, altresì sul territorio due associazioni di Protezione Civile, la Cooperativa Anziani, l’Associazione "Spazio giovani", l’Oratorio Parrocchiale e due Organizzazioni bandistiche.